Corruzione

Tangenti: due arresti per i lavori all'ateneo di Padova

Sono finiti in manette un imprenditore e dipendente dell'Università di Padova. Sono accusati di corruzione per le tangenti riguardo i lavori di manutenzione dell'Ateneo euganeo

L'Università di Padova
L'Università di Padova (ANSA)

PADOVA - Un dirigente dell'Università di Padova e un imprenditore edile sono stati raggiunti da un provvedimento restrittivo per tangenti inerenti ai lavori di manutenzione dell'ateneo euganeo. Si tratta di Ettore Ravazzolo, dirigente dell'Area Sicurezza ed Edilizia e Sicurezza dell'Università di Padova, e dell'imprenditore Massimiliano De Negri operante nel settore di tinteggiatura e piccole opere murarie. Sono accusati di corruzione per atti contrario ai doveri d'ufficio e turbata libertà degli incanti. I fatti si riferiscono al 2016. I provvedimenti sono stati notificati dalla sezione di polizia Giudiziaria della Procura di Padova che ha inoltre disposto perquisizioni nei confronti di imprenditori e dipendenti dello stesso ateneo patavino.