disagi sociali

Bambini, il 13,2% di quelli veneti vive in povertà

E' ancora alta la percentuale dei minori che vive in povertà nel Veneto. E il 6,9% abbandona troppo presto scuola. I numeri del disagio

Molti i minori che versano in povertà relativa
Molti i minori che versano in povertà relativa (ANSA)

VENEZIA - I minori in povertà relativa nel Veneto sono il 13,2%. Il 6,9% dei ragazzi abbandona troppo presto la scuola (metà sul dato Italia). Oltre 1 su 2 non ha svolto in un anno 4 o più attività culturali ed educative. Il focus è di Save The Children. Nonostante il numero totale di alunni cala e sale quello dei bambini stranieri: in quasi tutte le province il numero di alunni con cittadinanza non italiana è sopra la media nazionale del 9,2% e raggiunge l'incidenza massima a Verona (14,1%). In Veneto dove gli anziani arrivano a essere più di 22 3ogni 100 bambini, il 6,9% ha lasciato presto la scuola: da un minimo dell'11,5% a un massimo del 42,3% di scuole su base provinciale. Nelle scuole con un indice socio-economico-culturale più basso viene bocciato il maggior numero di studenti, più di 1 quindicenne su 4 (27,4%); nelle scuole con indice alto la quota scende quasi a 1 su 23 (4,4%). Il 13,2% di bambini e ragazzi fino a 17 anni vive in povertà relativa e più del 55% non ha opportunità culturali ed educative sufficienti.