Cliente infuriato

Uomo ordina un boccale di birra, il barista rifiuta e lui sfonda il bar con un furgone

Sfonda con il furgone la vetrina del locale, gli avventori si salvano scansandosi all'ultimo momento. Poi fugge

Lite per una birra
Lite per una birra (ANSA)

PADOVA -Dopo una lite con il barista ha sfondato con un furgone la vetrina di un locale di Padova, rischiando di travolgere gli avventori: per questo Mercedes Seferovic, 23 anni, è stato arrestato per tentato omicidio, danneggiamento, rissa aggravata e lesioni. La squadra Mobile di Padova ha ammanettato il giovane nomade che alle prime ore di ieri si è reso protagonista di un'azione che avrebbe potuto portare a più gravi conseguenze. La «colpa» dell'esercente è stata quella di non servire una birra all'indagato e ad alcuni suoi amici, tutti ubriachi. Dopo aver aggredito alcuni avventori Seferovic e i suoi amici sono usciti fuori dal locale e sono tornati alla guida dei rispettivi mezzi. Seferovic, al volante di un furgone, incurante della presenza di alcune decine di clienti all'ingresso del bar, si è scagliato a tutta velocità contro la vetrina del locale infrangendola e rischiando di investire i presenti che solo all'ultimo momento sono riusciti a scansarsi. L'uomo è poi fuggito, ma è stato rintracciato e arrestato.