Padova

Rubavano pannelli solari, manette per 4 marocchini

Operazione dei Carabinieri di Padova conclusa al porto di Genova. Recuperati 787 pannelli. Il valore della refurtiva è di 500 mila euro

Stroncato dai Carabinieri di Padova un traffico di pannelli fotovoltaici
Stroncato dai Carabinieri di Padova un traffico di pannelli fotovoltaici (ANSA)

PADOVA - Stroncato dai Carabinieri di Padova un traffico di pannelli fotovoltaici gestito da quattro delinquenti marocchini lungo la tratta navale Genova-Tangeri. Le indagini sono partite dai carabinieri di Este dopo alcuni furti nelle centrali fotovoltaiche della Bassa Padovana, a cui sono seguiti altri episodi in Umbria, Toscana e Puglia; l'ultimo colpo risale a lunedì 23 ottobre, quando la banda ha smantellato la centrale fotovoltaica di Ferretto di Cortona (Arezzo).

RECUPERATI 787 PANNELLI - Il pedinamento è partito martedì 24 da Anzolla dell'Emilia e si è concluso all'alba di giovedì 26 al porto di Genova con l'arresto di quattro marocchini a bordo di quattro furgoni: J.H., 20 anni di Anzola dell'Emilia (Bologna), K.F., 35 di Pepoli (Bologna), M.M., 36 di Casal Velino (Salerno) e N.Z., 37 di Massarosa (Lucca). I Carabinieri hanno recuperato 787 pannelli, destinati alla vendita porta a porta sul mercato africano; il valore della refurtiva è di 500 mila euro.