Eventi

Venezia, gli eventi da non perdere giovedì 21 settembre

Una giornata ricca di arte e cultura che vi farà vivere la serata in laguna in un modo inedito tra dipinti, reastauri, pop art, libri e molto altro. Ecco cosa bi aspetta

Venezia, gli eventi di giovedì 21 settembre
Venezia, gli eventi di giovedì 21 settembre (Bucchi Francesco - shutterstock.com)

VENEZIA – L'arte e la cultura saranno al centro della giornata che vi attende in città. In programma visite speciali del centro e ad opere appena restaurate, ma anche incontri con autori e molto altro. Ecco i nostri consigli.

ARTE - Appuntamento alla Basilica dei Frari con l'inaugurazione del restauro della Madonna di Ca' Pesaro. Il Consiglio Direttivo di Save Venice Inc. e i Frari Minori Conventuali di Venezia sono lieti di presentare l'opera restaurata di Tiziano Vecellio. L'inaugurazione è attesa questa sera alle 18 nella Basilica dei Frari.

RESTAURI - Alle 17, la Biblioteca Nazionale Marciana inaugura il restauro delle stanze dei Ridotti dei Procuratori di San Marco de supra, che a breve arricchiranno la sua proposta museale aggiungendo delle nuove sale a quelle già aperte al pubblico nel Percorso integrato dei Musei di Piazza San Marco (Vestibolo e Salone della Libreria Sansoviniana). Ingresso libero fino ad esaurimento dei posti disponibili da Piazzetta San Marco 13/a, Venezia. Il pubblico potrà accedere alle stanze dei Ridotti anche dalle 15 alle 17, con ingresso sempre da Piazzetta San Marco 13/a, Venezia.

POP ART - Un'occasione da non perdere per gli amanti dell'arte: in occasione della Settimana Europea della Mobilità la Fondazione Musei Civici di Venezia in collaborazione con il Comune di Venezia, consentirà l’accesso gratuito alla mostra «Attorno alla Pop Art nella Sonnabend Collection», allestita al Centro Culturale Candiani di Mestre, a tutti coloro i quali si presenteranno all’ingresso muniti di un titolo di trasporto pubblico regolarmente obliterato. In particolare potrà beneficiare della gratuità chi esibirà i biglietti relativi all’utilizzo dei servizi di navigazione e terraferma delle linee urbane e/o extraurbane - autobus, tram, vaporetto, treno - di tutte le compagnie di trasporto pubblico che collegano il territorio (Actv, Atvo, Trenitalia e altre). La mostra, che ha inaugurato al Candiani il terzo appuntamento del progetto «Cortocircuito. Dialogo tra i secoli», ripercorre attraverso un nucleo di oltre quaranta capolavori di artisti del calibro di Andy Warhol, Roy Lichtenstein, Jasper Johns, Jim Dine, Tom Wesselmann, Claes Oldenburg, Robert Rauschenberg e molti altri provenienti dalla Collezione Sonnabend, in deposito a lungo termine alla Galleria Internazionale d’Arte Moderna di Ca’ Pesaro, gli straordinari anni Sessanta in America. Aperta fino al 5 novembre dal martedì alla domenica dalle 10 alle 19 (la biglietteria chiude mezz’ora prima), la rassegna si realizza sotto la direzione scientifica di Gabriella Belli e a cura di Antonio Homem.

UN TOUR SPECIALE - Il labirinto veneziano riserva sempre uno scorcio, una calle o una riva che si incontrano per la prima volta. Dalle 15 con appuntamento alla fermata Actv Arsenale in Riva Ca’ di Dio ci sarà la possibilità di ascoltare il racconto su arti e antichi mestieri impresso nelle pietre dei Nizioleti, che in dialetto veneziano significa «piccoli lenzuoli» che portano i nomi di calli, campi e canali della città. Fine itinerario alle 18. Info: 041 932003, 329 4760543, info@slowvenice.it.

LIBRI E AUTORI - Da Siora Amelia (via Miranese 113, Mestre) alle 19.30 per un appassionante incontro con il famoso scrittore Matteo Righetto che presenterà il suo ultimo libro L'anima della frontiera (Mondadori, 2017). L'evento è organizzato in collaborazione con La Feltrinelli. L'incontro sarà condotto dalla critica letteraria Bruna Mozzi che converserà con lo scrittore padovano, autore di libri di successo come La pelle dell'orso (Guanda, 2013) da cui è stato tratto l’omonimo film diretto da Marco Segato e interpretato da Marco Paolini. Ingresso libero. Dopo la presentazione Matteo Righetto si fermerà a cena nella Trattoria Siora Amelia. Prenotando il proprio tavolo sarà possibile proseguire la serata in sua compagnia. L'autore sarà a disposizione per autografare il libro (in vendita sul posto). Info e prenotazioni: 041 913955, info@sioraamelia.it.