la tragedia

Trovato morto nello scantinato: si sospetta un'overdose

I medici del Suem e i carabinieri della stazione di Spinea sono intervenuti in un appartamento nel quartiere Villaggio dei fiori dopo l'allarme lanciato dalla madre

Sul posto anche i carabinieri
Sul posto anche i carabinieri (Diario di Venezia)

VENEZIA - Se l’autopsia confermerà i sospetti degli inquirenti, quello del 36enne trovato domenica mattina senza vita nel quartiere Villaggio dei fiori, sarà l’ottavo decesso per droga in pochi mesi tra Mestre e l’hinterland. Ad uccidere, ancora una volta, l’eroina. Tutto è accaduto ieri mattina alle 10, quando i medici del Suem e i carabinieri della stazione di Spinea sono intervenuti in un appartamento della zona per una sospetta overdose. Il corpo dell’uomo è stato trovato dalla madre nello scantinato: i soccorsi non hanno potuto far altro che constatare il decesso.