Sabato sera

Polizia di prossimità, salvato un anziano solo in casa al Lido di Venezia

La polizia locale dell’isola è stata allertata del personale della pizzeria che l'anziano frequentava quasi quotidianamente e la cui assenza per più giorni era stata notata. L'anziano è stato portato Ospedale Civile di Venezia

Polizia di prossimità, salvato un anziano solo in casa al Lido di Venezia
Polizia di prossimità, salvato un anziano solo in casa al Lido di Venezia (Diario di Venezia)

VENEZIA - Sabato sera un anziano residente nei pressi del centro del Lido di Venezia è stato soccorso in casa, dove era caduto il giorno prima.
La polizia locale dell’isola è stata allertata del personale della pizzeria che l'anziano frequentava quasi quotidianamente e la cui assenza per più giorni era stata notata. Il personale della pizzeria a sua volta si era messo in contatto con i familiari residenti fuori provincia. 

La pattuglia della polizia locale in servizio, vista la situazione è l'impossibilità di contattare l'anziano, ha allertato i vigili del fuoco e il Suem. Una volta che i vigili del fuoco sono entrati nell'abitazione hanno constatato che l'uomo era cosciente anche se disidratato, e presentava problemi di deambulazione a seguito di una caduta che gli impediva di uscire da casa. A un primo accertamento medico si è appurato che le sue condizioni erano discrete, decidendo di condurlo comunque all'Ospedale Civile di Venezia come misura prudenziale per poterlo sottoporre ad accertamenti e cure.

Si è così evitato il triste epilogo di tante storie di anziani soli, grazie alla collaborazione tra cittadini e servizi presenti in città. «Invitiamo i cittadini che conoscono o abitano accanto a persone anziane che vivono da sole a mantenere con loro dei rapporti personali per non farle sentire isolate», spiega la polizia municipale del Lido, «e suggeriamo ai parenti di dotare queste persone di dispositivi e accorgimenti salvavita, in modo da poterle soccorrere tempestivamente in situazioni di malori o incidenti domestici».