La decisione

Veneto: ok dalla Regione ad assunzioni a tempo determinato in agricoltura

Con la delibera approvata in giunta, l'Agenzia regionale per l'innovazione nel settore primario - Veneto Agricoltura, è autorizzata a impegnare i 350.000 euro assegnati a luglio a copertura di spese di personale a tempo determinato

Veneto: ok dalla Regione ad assunzioni a tempo determinato in agricoltura
Veneto: ok dalla Regione ad assunzioni a tempo determinato in agricoltura (Adobe Stock)

VENEZIA - La giunta regionale del Veneto, con proprio provvedimento, ha autorizzato l'Agenzia regionale per l'innovazione nel settore primario - Veneto Agricoltura, a procedere alle assunzioni della manodopera agricola e forestale per l'anno 2017.

Con la delibera approvata in giunta regionale, l'Agenzia veneta è autorizzata a impegnare i 350.000 euro assegnati a luglio a copertura di spese di personale a tempo determinato, precisa l'assessore all'Agricoltura, Giuseppe Pan, nel rispetto dei principi di contenimento della spesa pubblica. «Nonostante i pesanti tagli di governo, continua l'impegno della Regione a sostegno degli operai di Veneto Agricoltura, grazie a un lavoro di squadra realizzato in stretta e fattiva collaborazione con l'assessore al Bilancio, nonché vicepresidente della Regione, e con il direttore di Veneto Agricoltura, Alberto Negro», aggiunge Pan.

Il provvedimento autorizzativo, specifica il direttore Negro, rappresenta «un atto importante per molte famiglie dei territori ove opera l'Agenzia, dando anche continuità alle attività e ai progetti in atto». Le realtà di Veneto Agricoltura interessate dal provvedimento sono i Centri sperimentali di Po di Tramontana e Pradon, a Rovigo, e CeRVEG di Conegliano, le aziende ValleVecchia di Caorle (Venezia) e Sasse Rami a Ceregnano (Rovigo) e il Centro forestale di Verona.