23 agosto 2017
Aggiornato 04:00
L'intervento

Tiramisù, Zaia: stiamo lavorando per richiedere l'Igp o il Dop

"C'è un 'dossier tiramisù curato dal Gabinetto del presidente per chiedere il riconoscimento Igp o Dop - ha aggiunto Zaia - è un iter lungo, con il radicchio rosso di Treviso ci ho messo anni. Ma penso ci siano gli estremi per accogliere la nostra richiesta"

Tiramisù, Zaia: stiamo lavorando per richiedere l'Igp o il Dop (© Adobe Stock)

VENEZIA - «E' legittimo che una comunità chieda di poter inserire un prodotto tipico nella lista delle Pat. Al suo interno ci sono piu di 8 mila prodotti e il Veneto ne ha 376. Io però non la farò mai l'iscrizione del tiramisù lì, e chi me lo suggerisce non sa di cosa parla. In quella lista ci sono prodotti minori che caratterizzano magari una borgata o piccolo comunità. Noi stiamo lavorando da qualche anno per richiedere l'Igp o il Dop per il tiramisù». Lo ha dichiarato il presidente della Regione Veneto, Luca Zaia, in merito alle ultime polemiche sulla paternità del dolce.

«C'è un 'dossier tiramisù curato dal Gabinetto del presidente per chiedere il riconoscimento Igp o Dop - ha aggiunto Zaia - è un iter lungo, con il radicchio rosso di Treviso ci ho messo anni. Ma penso ci siano gli estremi per accogliere la nostra richiesta. Serve uno studio storico importante, ora manca forse una dettagliata ricostruzione della tradizione orale. Non abbiamo dichiarazioni di guerra da fare, ma non si utilizzi l'escamotage di questa lista per pensare di aver messo un primo presidietto, perché quella riguarda solo microproduzioni».