19 agosto 2017
Aggiornato 07:00
La novità

Venezia: operazione decoro, via i lucchetti dai ponti

Gruppo di cittadini 'armati' di cesoie è entrato in azione nella zona di Rialto. E il Comune risponde mettendo sulle strade 29 vigili in più per monitorare la situazione in città, dove gli episodi di malcostume e degrado sono ormai quotidiani

Venezia: operazione decoro, via i lucchetti dai ponti (© ANSA)

VENEZIA - Sulla scia della stretta che il Comune di Venezia vuole dare, con l'aumento delle sanzioni e l'entrata in servizio di nuovi vigili urbani stagionali per evitare episodi di malcostume e maleducazione in centro storico, anche i veneziani hanno voluto fare la loro parte. Mercoledì sera un gruppo di volontari dell'associazione Masegni&Niziioleti e Venessia.com ha rotto i lucchetti che deturpano molti ponti della città. Un gesto simbolico, fatto per riappropriarsi degli spazi pubblici, molto spesso 'ostaggio' delle orde di turisti senza rispetto nè per la città nè per la sua storia. 

Intanto, come detto, il Comune ha schierato 29 nuovi vigili che per i prossimi 4 mesi dovranno monitorare la situazione in città, dove gli episodi di malcostume e degrado sono ormai quotidiani. «Basta con la gara a chi per primo, pubblica online le foto del turista incivile senza maglietta. Piuttosto bisogna segnalare la cosa alle autorità, per fare in modo che si possa intervenire tempestivamente. Servono meno post sui social network e più telefonate alla centrale operativa». Questo l'invito dell’assessore veneziano al Bilancio, Michele Zuin.