21 agosto 2017
Aggiornato 17:30
il progetto

Sanità, Regione Veneto: successo del numero verde antisuicidi

Dal giugno 2012, quando fu attivato, al 30 giugno 2017, il Servizio "inOltre" per assistere le persone in difficoltà psicologica a causa della crisi economica, ha ricevuto 3.741 chiamate con richiesta d'aiuto, 770 delle quali arrivate da fuori regione

Successo del numero verde antisuicidi (© Diario di Venezia)

VENEZIA - Dal giugno 2012, quando fu attivato, al 30 giugno 2017, il numero verde 800 33 43 43 del Servizio "inOltre" per assistere le persone in difficoltà psicologica a causa della crisi economica, ha ricevuto 3.741 chiamate con richiesta d'aiuto, 770 delle quali arrivate da fuori regione, e preso in carico con un percorso di cura personalizzato 543 casi, ritenuti dagli psicologi del team di "inOltre" particolarmente preoccupanti. E' questo il significativo consuntivo di cinque anni di attività del servizio di assistenza psicologica, presentato oggi dal Presidente della Regione e dai responsabili del Progetto nel corso del punto stampa seguito alla seduta della Giunta, che la Regione decise, prima e tutt'ora unica in Italia, di attivare per supportare le tante persone, soprattutto piccoli e piccolissimi imprenditori e le loro famiglie che, travolti dalla crisi, potevano arrivare anche al suicidio (di queste tragedie, sinora, ne sono state contate circa 150). Il servizio è stato attivato dalla Regione del Veneto e affidato alla responsabile dell'unità operativa di psicologia clinica dell'Ulss 7 Pedemontana con la supervisione scientifica del docente di psicologia clinica dell'Università di Padova Gian Piero Turchi.