21 agosto 2017
Aggiornato 17:30
a venezia

Turisti derubati a Venezia, la Polizia di Stato ferma tre minorenni

Il fenomeno dei borseggi a Venezia ai danni di turisti ha visto protagonisti, in quattro episodi, tre minorenni, di cui due dell'età inferiore ai 14 anni e perciò al riparo di qualsiasi denuncia

Numerosi turisti sono stati derubati (© ANSA)

VENEZIA - Il fenomeno dei borseggi a Venezia ai danni di turisti ha visto protagonisti, in quattro episodi, tre minorenni, di cui due dell'età inferiore ai 14 anni e perciò al riparo di qualsiasi denuncia. La polizia di Stato ha predisposto vari servizi nelle zone 'calde' della città lagunare. In piazzale Roma, gli agenti hanno bloccato una minore bosniaca vista da un passeggero mentre borseggiava un sacerdote fermo in fila. I poliziotti hanno riconsegnato il maltolto al religioso e la giovane ladra, non ancora quattordicenne, è stata affidata ad una comunità. In piazzale Roma sono state fermate due minorenni, di 11 e 14 anni, che avevano rubato il portafoglio ad una turista iraniana salita su un autobus per fare rientro in hotel. E' stata la stessa donna ad accorgersi del furto notando che un ladruncolo aveva passato velocemente il portafogli ad un complice. Le urla della vittima hanno attirato l'attenzione di una guardia che ha bloccato i due minori.