21 agosto 2017
Aggiornato 17:30
cronaca

Casa a 'luci rosse' a Mestre, donna arrestata per sfruttamento della prostituzione

Un movimento insolito di persone era stato segnalato da alcuni cittadini ai carabinieri. Gli investigatori, dopo una analisi dei tabulati telefonici e l'individuazione in rete di annunci relativi alla casa d'appuntamenti, hanno compiuto un blitz. Una cinese gestiva l'attività di prostituzione svolta da tre sue connazionali

Bliz dei carabinieri in una casa d'appuntamenti (© ANSA)

VENEZIA - Una donna cinese è stata tratta in arresto per sfruttamento della prostituzione dai carabinieri al termine di una indagine che ha portato alla scoperta di una casa di appuntamenti nei pressi della stazione ferroviaria a Mestre. Un movimento insolito di persone era stato segnalato da alcuni cittadini ai carabinieri. Gli investigatori, dopo una analisi dei tabulati telefonici e l'individuazione in rete di annunci relativi alla casa d'appuntamenti, hanno compiuto un blitz. E' risultato che una cinese gestiva l'attività di prostituzione svolta da tre sue connazionali. la donna è stata arrestata e sequestrata una ingente somma di denaro.