21 agosto 2017
Aggiornato 17:30
mafia

Dia, la mano della 'ndrangheta non allenta la sua presa in Veneto

Secondo la relazione semestrale della Direzione Investigativa Antimafia, la regione sarebbe stata utilizzata per riciclare i proventi derivanti principalmente dal traffico di stupefacenti, nei trasporti e nell'edilizia

La mano della 'ndrangheta non allenta presa in Veneto (© ANSA)

VENEZIA - La mano della 'ndrangheta non allenta la sua presa sul Veneto. E' quanto emerge dalla relazione semestrale della Direzione Investigativa Antimafia relativa al secondo sempre dello scorso anno che è stata diffusa oggi. La Dia conferma infatti la presenza, «per quanto non radicata», di personaggi collegati alle cosche reggine e catanzaresi. Il Veneto sarebbe stato utilizzato per riciclare i proventi derivanti principalmente dal traffico di stupefacenti, nei trasporti e nell'edilizia.