la decisione della giunta

Venezia, previste maxi sanzioni per le violazioni al decoro della città

Le tariffe, che fino a ieri erano quantificate mediamente in 50 euro, sono state innalzate fino a 450 euro per le infrazioni più gravi. Sarà sanzionato con 200 euro chi passeggia per la città a torso nudo, con 400 euro i writers che imbrattano i monumenti, con 450 euro chi nuota nei canali e nei rii

La Giunta comunale di Venezia ha approvato una delibera che sancisce l'aumento delle sanzioni per le violazioni al decoro della città
La Giunta comunale di Venezia ha approvato una delibera che sancisce l'aumento delle sanzioni per le violazioni al decoro della città (ANSA)

VENEZIA - La Giunta comunale di Venezia ha approvato una delibera che sancisce l'aumento delle sanzioni per tutta una serie di violazioni al decoro della città. Le tariffe, che fino a ieri erano quantificate mediamente in 50 euro, sono state innalzate fino a 450 euro per le infrazioni più gravi. In particolare, ad esempio, sarà sanzionato con 200 euro chi passeggia per la città a torso nudo, con 400 euro i writers che imbrattano i monumenti, con 450 euro chi nuota nei canali e nei rii.