23 agosto 2017
Aggiornato 04:00
a San Donà di Piave

Ruba il portafoglio a un impresario di pompe funebri, il sistema di sorveglianza lo incastra

Il giovane di 22 anni non aveva fatto i conti con la videocamera di sorveglianza controllata da un agente della Polizia Locale: le immagini hanno permesso di identificarlo e denunciarlo per furto

Un giovane di 22 anni è stato ripreso da una videocamera di sorveglianza mentre rubava un portafoglio (© ANSA)

VENEZIA - A un giovane di 22 anni, senza fissa dimora, erano bastati pochi secondi di distrazione per scippare un portafoglio dal giubbetto lasciato all'interno di un furgone e pensare di averla fatta franca, ma non aveva fatto i conti con la videocamera di sorveglianza controllata da un agente della Polizia Locale che ha permesso di identificarlo e denunciarlo per furto. E' accaduto a San Donà di Piave. «Le videocamere stanno rappresentando un valido ausilio al lavoro della Polizia Locale, che ringrazio, non solo per il contrasto alla piccola criminalità ma anche nella repressione del conferimento abusivo dei rifiuti - commenta il sindaco Andrea Cereser - Anche per questo sono stati acquistati tre nuovi strumenti di videosorveglianza entreranno in funzione a breve». A subire il furto un impresario di pompe funebri che aveva parcheggiato il furgone in centro.