21 agosto 2017
Aggiornato 17:30
Cronaca

Circoncisione sbagliata, grave bimbo di un anno

Un'operazione sbagliata effettuata da un «santone» ha portato il piccolo sfortunato ad un ricovero urgente all'ospedale di Vicenza.

Una sala operatoria (© ANSA)

VICENZA- Una circoncisione effettuata da un presunto medico africano, forse un «santone", su un bimbo di un anno ha portato il piccolo, figlio di ghanesi, a un ricovero urgente all'ospedale di Vicenza.

La vicenda.
Il piccolo era stato affidato per l'antica pratica musulmana ad un africano con passaporto tedesco che gestirebbe un ambulatorio medico in provincia di Verona. Tornati a casa i genitori, richiedenti asilo e ospitati in una struttura del vicentino, si erano accorti del grave stato di sofferenza del bambino e in due tappe, prima arrivando al pronto soccorso poi andandosene e quindi ritornando, si erano convinti ad affidarlo ai pediatri del San Bortolo. La 'devastazione' del pene del bambino ha costretto i medici vicentini ad una complessa operazione sia per la pulizia dell'organo che stava rischiando una infezione sia per la ricostruzione anatomica. Sulla vicenda sta ora indagando la squadra Mobile.