21 agosto 2017
Aggiornato 17:30
Cronaca

Venezia, Zaia inizia la campagna per il «Sì» al referendum

Referendum del 22 ottobre per la maggiore autonomia della Regione Veneto, assieme alla Lombardia. Lega Nord a sostegno. Zaia:«Indietro non si torna, ora o mai più»

Zaia: Indietro non si torna (© ANSA)

VENEZIA - «Indietro non si torna, ora o mai più». Così il Governatore del Veneto Luca Zaia ha avviato ufficialmente stamane la campagna per il 'Sì' al referendum per la maggiore autonomia del Veneto che si terrà il 22 ottobre prossimo, assieme alla Lombardia.

SOSTENITORI - Zaia, in un incontro a Mira, ha salutato i due comitati, uno politico e uno di giuristi, della Lega Nord che sosterranno la campagna. La Regione del Veneto, da parte sua, inizierà la campagna dal primo settembre, con una esposizione in prima persona del governatore Zaia. Il governatore ha anche presentato ad un logo, un gonfalone di San Marco con sotto lo slogan 'Autonomia subito',in un manifesto che ricorda la data del 22 ottobre, e una grande scritta 'Sì'.

TUTTI AI VOTI - La consultazione, per la quale è stato previsto un finanziamento di 14 milioni di euro, vedrà le urne aperte dalle 7 alle 23. «Tutti dovranno andare a votare, anche se sceglieranno il no o intendono astenersi - ha spiegato Zaia - perché dalle urne dovrà scaturire un plebiscito che condizioni il Governo a trattare con il Veneto». Zaia ha poi aggiunto che «è vergognoso che qualcuno dica di non credere all'autonomia di questa Regione; vuol dire che non è veneto o che, comunque, non merita di essere veneto».