La novità

Marghera, iniziato l'abbattimento delle torri Vilnys

Per anni "sede" lotte sindacali a difesa posto lavoro. Per i sindacati rappresentano "il simbolo del fallimento di un sistema politico-istituzionale che non ha saputo sostenere il rilancio di un'impresa che comunque aveva mercato e che avrebbe potuto significare molto per la città"

Marghera, iniziato l'abbattimento delle torri Vilnys
Marghera, iniziato l'abbattimento delle torri Vilnys (ANSA)

VENEZIA - Sono cominciate a Marghera le operazioni per la demolizione di due alte torri dell'impianto Vinyls, simbolo di battaglie da parte dei dipendenti a difesa del posto di lavoro. Le due torri verranno abbattute una alla volta, con l'utilizzo di piccole cariche esplosive, e l'intervento, se tutto procederà secondo programma, dovrebbe concludersi nella giornata di venerdì.

Sul piano della storia e della lotta sindacale di Marghera, in concomitanza con il centenario della nascita del polo industriale - come dice Massimo Meneghetti, segretario della Femca Cisl - la demolizione delle due torri è «il simbolo del fallimento di un sistema politico-istituzionale che non ha saputo sostenere il rilancio di un'impresa che comunque aveva mercato e che avrebbe potuto significare molto per Marghera e per tutta la zona industriale. Oggi c'è la necessità di guardare a un rilancio dell'area produttiva attraverso la costruzione di un nuovo accordo di programma che favorisca la riconversione industriale di Venezia e di porto Marghera».