Il caso

Salvini difende Scarpa, indagato per 'apologia di fascismo'

"Lasciate lavorare in pace la gente! Con assassini, spacciatori e clandestini a spasso, lo 'stato italiano' processa le idee - commenta su Fb il leader del Carroccio -. Mettendomi a disposizione di Gianni per un'eventuale difesa legale, mi viene voglia di andare a trovarlo a Chioggia"

Salvini difende Scarpa, indagato per 'apologia di fascismo'
Salvini difende Scarpa, indagato per 'apologia di fascismo' (ANSA)

CHIOGGIA - «Indagato per 'apologia di fascismo' Gianni Scarpa, titolare dello stabilimento balneare Punta Canna di Chioggia. Pazzesco. Lasciate lavorare in pace la gente! Con assassini, spacciatori e clandestini a spasso, lo 'stato italiano' processa le idee. Mettendomi a disposizione di Gianni per un'eventuale difesa legale, mi viene voglia di andare a trovarlo a Chioggia». Così il segretario della Lega, Matteo Salvini, su Facebook, concludendo il post con gli hashtag #pdacasa e #leideenonsiprocessano.

L'iscrizione di Scarpa nel registro degli indagati per la Procura è un atto dovuto dopo la denuncia presentata dalla Digos e la relazione presentata con la documentazione relativa a foto e cartelli 'inneggianti al regime fascista. 

Intanto questa mattina è stato organizzato un presidio di Sinistra Italiana, davanti all'ingresso dello stabilimento: presente anche l'onorevole Paglia che ha presentato al Governo un'interrogazione per chiedere la revoca della concessione.