19 agosto 2017
Aggiornato 07:00
Sicurezza

Redentore a Venezia: per la prima volta varchi e controlli

Le aree della festa saranno chiusi una volta raggiunto il numero massimo, che per piazza San Marco e per le fondamenta contigue significa circa 60-70 mila persone

ntore a Venezia: per la prima volta varchi e controlli (© ANSA)

VENEZIA - Anche la Festa del Redentore a Venezia, in programma per la notte 'famosissima' del 15 luglio, dovrà fare i conti con le esigenze rafforzate di sicurezza, e per la prima volta, sarà gestita con varchi d'ingresso, conta-persone, corridoi e settori prestabiliti che saranno chiusi una volta raggiunto il numero massimo, che per piazza San Marco e per le fondamenta contigue significa circa al raggiungimento delle 60-70 mila persone.

L'apparato, già sperimentato in occasione dell'ultimo Carnevale, è stato messo a punto nella giornata di mercoledì, anche sulla base delle misure anti-terrorismo impartite dal Viminale, dal Comitato per l'ordine pubblico e la sicurezza svoltosi in Prefettura.

Il molo di San Marco e gli altri punti critici del centro storico per la concentrazione di spettatori saranno transennati. L'accesso alla piazza avverrà da varchi di sicurezza lungo il perimetro della macro-area, che sarà organizzata per settori, corridoi, e zone di espansione, chiusi al pubblico una volta raggiunta lamcapienza massima.