mestre

Mestre, esplode una bottiglia: ferito un soldato dei Lagunari

Due soldati del Reggimento Serenissima dei Lagunari hanno notato una scatola di cartone abbandonata, all'interno c'erano due bottigliette. Dai primi accertamenti pare che queste contenessero ammoniaca, utilizzata dai tossicodipendenti per «tagliare» la droga

La Polizia è intervenuta per gli accertamenti
La Polizia è intervenuta per gli accertamenti (Diario di Venezia)

MESTRE– Un soldato del reggimento dei Lagunari è rimasto ferito dall’esplosione di una bottiglia nel sottopasso della stazione di Mestre. L'allarme è scattato attorno alle 21.30 di lunedì quando due militari del Reggimento Serenissima dei Lagunari impegnati nel servizio Strade Sicure nel corso di un pattugliamento all'interno del sottopasso ciclopedonale hanno notato una scatola di cartone abbandonata. All’interno c’erano due bottigliette di plastica. Uno dei due ha provato ad aprirne una e, nel togliere il tappo di plastica, ha provocato una piccola esplosione: dai primi accertamenti pare che le bottiglie contenessero ammoniaca, utilizzata dai tossicodipendenti per «tagliare» la droga. Il militare è rimasto ferito alla mano ed è stato portato al pronto soccorso. Dopo l’intervento dei soccorsi, è intervenuta la polizia: Il sottopasso è stato quindi chiuso al transito.