cronaca

Dice basta alla prostituzione e apre un b&b: la "boss" delle squillo cambia vita

La donna, di origini cinesi, era stata condannata a un anno e 4 mesi di reclusione con la condizionale per essere stata a capo di un vasto giro di squillo che si prostituivano nella zona di Castelfranco

Le indagini dei Carabinieri sono iniziate nel 2014
Le indagini dei Carabinieri sono iniziate nel 2014 (Diario di Venezia)

CASTELFRANCO – Non è mai troppo tardi per cambiare vita. Lo sa bene X.Y., 41enne di origini cinesi residente in provincia di Venezia, che ha abbandonato il mondo delle squillo per lanciarsi in quello del turismo. Come riporta Il Gazzettino la donna era stata condannata a un anno e 4 mesi di reclusione con la condizionale per essere stata a capo di un vasto giro di squillo che si prostituivano nella zona di Castelfranco. Nel 2014 i Carabinieri avevano scoperto che la donna organizzava il suo mercato del sesso a pagamento insieme ad altri tre connazionali e che il giro di affari fruttava loro ogni mese svariate decine di migliaia di euro. Ma il passato, ora, è dimenticato. X.Y. sta provando a guadagnarsi da vivere onestamente: ha aperto un bed and breakfast.