21 agosto 2017
Aggiornato 17:30
A Mestre

Tirano sassi contro i treni: nei guai sei ragazzi tra i 7 e i 13 anni

A chiamare la Polfer il capotreno di un convoglio ad alta velocità che stava entrando nella stazione di Mestre, segnalando di aver subito la rottura di tre finestrini

Tirano sassi contro i treni: nei guai sei ragazzi tra i 7 e i 13 anni (© Diario di Udine)

MESTRE - Tiravano sassi contro i treni in transito lungo la linea ferroviaria Milano-Venezia, rompendo anche il vetro di alcuni finestrini, i sei ragazzi tra i 7 e i 13 anni segnalati dalla polfer al Tribunale dei Minori. Nessun passeggero è rimasto ferito.

A chiamare la Polfer il capotreno di un convoglio ad alta velocità che stava entrando nella stazione di Mestre, segnalando di aver subito la rottura di tre finestrini. Due pattuglie della Polfer di Mestre, bloccate le vie di accesso a un'area in zona Gazzera, hanno visto 6 ragazzini nascondersi. Impauriti e vistosi scoperti, i giovani hanno ammesso che per gioco avevano iniziato a fare una gara per vedere chi riusciva a colpire i treni in transito, con i sassi raccolti lungo la massicciata.

I giovani sono stati riconsegnati ai genitori e il fatto è stato segnalato all'autorità Giudiziaria. I genitori saranno, dunque, chiamati a risarcire i danni. L'età dei ragazzi li rende di fatto non imputabili.