23 agosto 2017
Aggiornato 04:00
cronaca

Bambina di 8 anni rapita da un rom: ritrovata a Zagabria

Il genitore della piccola ha raccontato agli agenti che l'uomo in auto con lui avrebbe approfittato di un momento di distrazione per rapire la figlia.

MESTRE – Prima il rapimento, poi la richiesta di riscatto, infine la consegna spontanea alla madre. Si è conclusa con un lieto fine la vicenda della bambina di 8 anni rapita da un conoscente del padre in pieno centro a Mestre. E’ stato il genitore, un uomo dell'Europa dell'est, a dare l'allarme al 113: ha raccontato agli agenti che si trovava in zona piazza Barche quando l'uomo a bordo con lui, un croato pare di etnia romavrebbe approfittato di un momento di distrazione per rapire la sua bambina fuggendo con la piccola a bordo dell'auto. Poi sarebbe arrivata la richiesta di riscatto al cellulare con un sms. Il caso si è concluso poche ore più tardi. La bambina è stata ritrovata. La Procura distrettuale antimafia di Venezia ha reso noto che sta bene e non ha subito alcuna violenza e che si trova a Zagabria con la madre. Sarebbe stata riconsegnata spontaneamente da chi l'aveva rapita. La Dda sta ancora cercando di definire in dettaglio i contorni della vicenda.